Wartsila, WinGD e GTT insieme per GNL marittimo

0

Tre delle principali società tecnologiche del settore marittimo, WinGD, Wärtsilä e GTT – informa un comunicato congiunto –  hanno concordato di collaborare per rendere l’uso del GNL come combustibile marittimo una opzione valida per armatori e operatori. Legando la loro esperienza, le tre aziende intendono offrire un approccio efficace e semplificato per raggiungere il rispetto della legislazione ambientale.

Nel 2017, un notevole progresso nell’accettazione del GNL come combustibile marino è stato registrato con un ordine di CMA CGM per nove “mega” portacontainer, ciascuno con una capacità record di 22.000 TEU, da costruire con motori alimentati a GNL. Queste saranno le prime navi di questo tipo e dimensioni a operare su GNL. WinGD, Wärtsilä e GTT hanno collaborato a stretto contatto nel fornire le attrezzature necessarie per queste navi, ed è stato attraverso questa esperienza condivisa che è nata la collaborazione di modellizzazione del settore.

“L’alta efficienza e la sostenibilità ambientale sono pilastri fondamentali per costruire un futuro di successo per la spedizione”, afferma Rolf Stiefel, Vicepresidente Sales & Marketing, WinGD “Ecco perché è così importante lavorare insieme, con altri leader del settore, per rendere la propulsione navale come efficiente e ‘verde’ il più possibile.”

“C’è un vento di cambiamento che soffia in tutto il settore marino globale. Le barriere conservative che una volta resistevano al passaggio a un “nuovo” carburante stanno cadendo e il GNL viene ora accettato come carburante per tutti i tipi di navi. Attraverso la collaborazione con altri leader del settore, miriamo a velocizzare questo processo “, afferma Timo Koponen, Vicepresidente, Processing Solutions, Wärtsilä.

 “Il funzionamento con carburante GNL richiede una stretta integrazione tra i motori, i serbatoi di carico del carburante e il sistema di alimentazione e controllo del carburante. Siamo tre società che hanno esperienza in questi settori e collaborando insieme possiamo ottimizzare questo processo di integrazione a vantaggio dei proprietari e degli operatori di tutto il mondo “, ha affermato Philippe Berterottière, Presidente e CEO di GTT.

Fonte: comunicato congiunto WinGD, Wartsila e GTT