Stazione di servizio e autobus extraurbani a GNL per TPER

0

Si concretizza l’impegno della Tper, Trasporto Passeggeri Emilia-Romagna, la società nata nel febbraio 2012 dalla fusione dei rami trasporto di ATC, azienda trasporti su gomma di Bologna e Ferrara e FER, società regionale ferroviaria, per il rifornimento autonomo di GNL e l’utilizzo degli autobus a GNL. La società è controllata dalla Regione con il 46,13% e vede ora la partecipazione del Comune di Bologna (30,11%), della Città metropolitana di Bologna (18,79%), dell’ACT (Azienda consortile Trasporti) di Reggio Emilia (3,06%) e delle Provincie di Ferrara e Parma, del Comune di Ferrara e di Ravenna Holding, con quote minori.

La Tper, già all’avanguardia nell’uso del metano compresso, ha ipotizzato l’acquisto di 44 autobus a GNL e la messa in linea di 15 entro il 2018, per i quali si è già svolta un’ apposita gara sperimentale. Ancora aperta invece la gara pubblicata lo scorso 3 ottobre e che scadrà il 31 per una stazione di servizio da realizzare all’interno del deposito di Via Ferrarese a Bologna. La spesa prevista per il solo impianto è di 1,6 milioni di euro.

L’azienda già dispone di tre stazioni proprie di rifornimento veloce di gas compresso che alimentano 272 autobus cittadini cui se ne aggiungeranno altri 89 (tra i quali i 44 annunciati a GNL).

I tempi per l’arrivo dei primi automezzi e dell’entrata in servizio della stazione propria, che erogherà anche il metano compresso, potrebbero coincidere entro il prossimo anno. E’ anche prevista la conversione di mezzi da gasolio a GNL sia dual fual (gasolio – GNL) o puro GNL, che ha emissioni inferiori anche rispetto allo standard Euro 6, perché non produce polveri sottili.

Il bando di gara per la stazione di servizio prevede la realizzazione dell’impianto GNL – CNG, il servizio di manutenzione full service per 7 anni e la fornitura del GNL per 24 mesi rinnovabile estendibile per altri 24 mesi. Il valore complessivo, IVA esclusa, è di 4, 5 milioni di euro. I partecipanti devono aver realizzato nel triennio 2014-2016 almeno tre impianti di questa tipologia. L’unico precedente in Italia di stazione di servizio a GNL in extra rete con serbatoio criogenico in azienda di trasporti è la META di Modena, dove un impianto è già attivo da alcuni anni.

Il trend di crescita dell’uso del metano da parte di Tper è particolarmente significativo: il consumo è aumentato in pochi anni di oltre il 34%, passando da circa 4 milioni di kg del 2011 a 5,7 milioni di kg nel 2016; in maniera quasi speculare, l’utilizzo del gasolio è quasi dimezzato in soli tre anni, segnando un -47% (passando dai circa 16 milioni di litri del 2013 ai circa 8 milioni nel 2016).