Primo ship to ship GNL della Cardissa (Shell) a Rotterdam

0

Recentemente, la Shell ha effettuato il suo primo bunkeraggio di GNL da nave-a-nave impiegando la sua nave specializzata nei rifornimenti di GNL, la Cardissa. Questa operazione ha contrassegnato una serie di altri primati, dato che ha alimentato la nave russa di Sovcomflot (SCF Group) Gagarin Prospect, la prima petroliera Aframax alimentata a GNL del mondo.

E’ stato inoltre anche il primo bunkeraggio GNL da nave a nave avvenuto nel porto di Rotterdam.

Il rifornimento con GNL della Gagarin Prospect rappresenta la prima operazione prevista dal contratto di fornitura di tale combustibile siglato tra Shell e Sovcomflot nel 2017, accordo che ha aperto la strada all’espansione del GNL nel settore delle petroliere, ovvero più in generale per navi non collegate a percorsi fissi o sottoposte ad orari (come i traghetti).

Grahaeme Henderson, Vice Presidente Shell Shipping and Maritime, ha dichiarato: “Questo emozionante primato per la Cardissa è un esempio tangibile dell’impegno di Shell nell’impiego del GNL come combustibile più pulito e redditizio per l’industria navale. Ed è doppiamente appropriato festeggiare questo record con Sovcomflot dato che si tratta della loro prima petroliera alimentata a GNL, che tra l’altro abbiamo anche preso a noleggio.

Sergey Frank, Presidente e CEO di Sovcomflot, ha dichiarato: “Insieme a Shell, SCF Group condivide la determinazione di ridurre l’impatto ambientale nel trasporto di energia. Questa è stata la genesi del nostro progetto “Green Funnel”, e da aprile 2015 abbiamo lavorato a stretto contatto con Shell sotto tutti gli aspetti per beneficiare del successo di questo progetto. Il primo risultato tangibile è stata l’entrata servizio della prima petroliera Aframax al mondo ad utilizzare il GNL come combustibile principale – la Gagarin Prospect. Il suo arrivo e il carico inaugurale del GNL, da parte della nave cisterna Cardissa di Shell, annunciano una nuova era di spedizioni più sostenibili e rispettose dell’ambiente, soprattutto nelle aree ad alto traffico del Mar Baltico e del Mare del Nord, dove opererà questa nuova classe di “Green Aframaxes”. Siamo orgogliosi di collaborare con Shell e ci auguriamo un futuro più pulito, poiché sempre più navi stanno scegliendo il GNL come combustibile principale e l’infrastruttura associata di bunkeraggio del GNL si sta diffondendo  nei principali porti del mondo “.

Allard Castelein, CEO del Porto di Rotterdam, ha dichiarato: “L’Autorità Portuale di Rotterdam apprezza molto e sostiene attivamente un settore dei trasporti più sostenibile. Come risultato della cooperazione con molteplici partner, come Shell e Sovcomflot, stiamo capeggiando il percorso in questa transizione. Rispetto ad altri combustibili, il GNL offre vantaggi significativi alla qualità dell’aria locale e contribuisce alla riduzione dei gas serra. Diamo il benvenuto nel nostro porto alla Gagarin Prosppect e alle sue navi gemelle, aspettando tante altre operazioni di bunkeraggio di GNL più sicure ed efficienti“.

Fonte: Shell