Higas, Sardegna: meno sei

12 Feb 2020 - ConferenzaGNL

Higas, Sardegna: meno sei

E’ iniziato il conto alla rovescia per il primo deposito costiero di GNL del Mediterraneo. Mancano solo sei mesi al completamento dell’impianto nel Porto di Santa Giusta, Oristano, che potrà fornire il GNL alla Sardegna, avviando la metanizzazione dell’isola. I lavori proseguono spediti per mantenere la scadenza d’inizio agosto 2020.

Presso il sito è in corso l’inserimento nei box di calcestruzzo dei 3 serbatoi che rimangono per completare l’opera. I contenitori criogenici, mantenuti a meno 160 gradi circa, necessari per contenere il GNL, sono stati consegnati negli scorsi giorni dalla società costruttrice, la Gas and Heat (che partecipa al progetto dopo averlo avviato assieme a CPL Concordia).

I serbatoi, partiti lo scorso 3 febbraio dal Porto di Livorno, hanno viaggiato sulla nave Big Lift Happy Dover che è arrivata martedì 4 febbraio nel porto di Santa Giusta.  Il quarto serbatoio trasportato, realizzato per immagazzinare vapore, sarà posizionato all’esterno dei box, in attesa che inizino i lavori meccanici e il montaggio delle tubazioni necessarie a rendere operativo l’impianto.

Nel complesso il progetto prevede sei serbatoi criogenici, tutti consegnati, con capacità totale di 9000 metri cubi di GNL e sarà rifornito da navi metaniere, realizzando il primo punto di rifornimento da terra anche per le navi nel Mediterraneo. Il metano liquido servirà pure per le industrie e le  utenze civili, senza tralasciare il trasporto con camion e quello veicolare  di auto e autobus fornendo gas compresso con la vaporizzazione del GNL.

Le operazioni di movimentazione e imbarco dei serbatoi su chiatta, per il trasporto lungo il canale navigabile che costeggia la Gas and Heat e che arriva direttamente nel Porto di Livorno, sono iniziate giovedì 30 gennaio dallo Stabilimento di Gas and Heat e sono proseguite ininterrottamente fino a domenica.

Gas and Heat segnala che per permettere le operazioni di imbarco sono state coinvolte varie aziende locali e gli Enti interessati e con la piena collaborazione di tutti. Il core business di Gas and Heat è focalizzato ormai da anni nella progettazione e realizzazione di infrastrutture dedicate all’utilizzo del GNL come combustibile e può vantare la realizzazione di progetti importanti nel panorama mondiale del GNL.

Il deposito costiero di Oristano – sottolinea Gas and Heat – è un esempio di come una società di medie dimensioni, una volta ultimato il progetto, avrà portato la Sardegna da essere l’unica regione d’Italia non metanizzata ad essere un esempio virtuoso per tutta l’Europa.

Fonte: Comunicato Stampa Gas and Heat

Tag:, , ,