Wood Mackenzie: ruolo crescente delle Trading Houses del GNL

0

Secondo un recente rapporto del gruppo di ricerca e consulenza Wood Mackenzie, quattro principali trader commerciali mondiali di materie prime (Trafigura, Vitol, Gunvor e Glencore) nel 2017 hanno scambiato circa 27 milioni di tonnellate di gas naturale liquefatto, pari a un impressionante 9% del GNL venduto in tutto il mondo nello scorso anno.

Wood Mackenzie stima che Trafigura abbia venduto circa 8,1 milioni di tonnellate di GNL l’anno scorso, seguita da Vitol con 7,5 milioni di tonnellate e da Gunvor e Glencore con circa 6 milioni di tonnellate ciascuno. Anche altre trading house, come ad es. Noble Group e DufEnergy, sono entrate nel mercato diversificando le loro tradizionale attività di trading petrolifero, ma con quantitativi definiti ancora di scarso rilievo.

Secondo Wood Mackenzie, la strategia seguita in passato dalle trading house è stata quella di organizzare le proprie posizioni con un approccio carico-per-carico, soprattutto sui mercati emergenti del GNL, come ad esempio in Egitto, Pakistan e Argentina. Attualmente, tuttavia, l’aumento dell’offerta a medio-lungo termine del GNL e l’apertura di nuove posizioni di mercato forniscono una solida piattaforma per la crescita futura delle attività, ben illustrata dal recente contratto stipulato (ndr. il 16 gennaio 2018) da Trafigura con la società USA Cheniere Marketing, afferma la società di consulenza inglese.

In base al citato accordo, Trafigura ha accettato di acquistare circa 1 milione di tonnellate all’anno di GNL (proveniente dagli impianti di Sabine Pass e/o Corpus Christi in fase di avvio, di Cheniere Energy)  su base FOB (indicizzata al prezzo mensile di Henry Hub, più una commissione) per un periodo di 15 anni a partire dal 2019.

Secondo ConferenzaGNL l’ingresso delle case di trading nel settore del “big GNL” sta rendendo il mercato più flessibile e liquido, favorendo quindi lo sviluppo delle attività “small scale”. Ne è un esempio Gunvor, che da anni fornisce il GNL che via traghetto dalla Spagna alla Sardegna arriva all’impresa casearia 3 A di Arborea. Per ConferenzaGNL presto si avrà evidenza anche statistica di questi nuovi impegni, oggi ancora minimi in termini di volumi di GNL ma in rapida crescita soprattutto nel settore dei trasporti terrestri e degli usi industriali.

Fonte: Wood Mackenzie

Leggi originale:https://www.woodmac.com