Spagna: Enagas guida la crescita del GNL marittimo e ferroviario

0

La Commissione Europea ha approvato il progetto “LNGHIVE2: Infrastructure and Logistics Solutions”, coordinato dall’operatore della rete nazionale del gas spagnola Enagas, per adattare ai servizi di small scale LNG i due terminali di rigassificazione di Sagunto (Valencia) e Huelva. Quest’ultimo impianto sarà anche collegato con un “corridoio GNL marittimo-ferroviario” all’interporto ADIF di Majarabique, nel retroterra di Siviglia.

Il progetto, che dovrà essere completato entro il 2022, prevede anche la realizzazione di una stazione di servizio di GNL presso il terminal ferroviario di ADIF e la conversione di un locomotore da diesel a metano liquido. In Spagna l’operatore ferroviario nazionale spagnolo RENFE dispone già di locomotrici a GNL.

L’iniziativa di Enagas mira a potenziare l’uso del GNL come combustibile marittimo e ferroviario, riceverà gli aiuti messi a disposizione dalla Commissione Europa con lo strumento finanziario  “Connecting Europe Facility – CEF”  che promuove il GNL nella rete di trasporto europea.

L’investimento totale nel progetto sarà di circa 14 milioni di euro (15,8 milioni di $USA), di cui circa 3 milioni di Euro saranno finanziati dai fondi europei. Oltre ad Enagas, al progetto partecipano l’Autorità Portuale di Huelva, la RENFE Mercancías, della statale ADIF (infrastrutture ferroviarie), la compagnia Saggas (proprietaria del rigassificatore di Sagunto), la compagnia di navigazione Marflet Marine e la Fondazione Valenciaport.

Fonte: ENAGAS