Shell noleggia nave “small scale” per bunkeraggi di GNL negli USA

0

Negli USA, la società di trasporto marittimo di nuova costituzione, Quality Liquefied Natural Gas Transport LLC (Q-LNG) e Shell Trading USA hanno firmato un contratto di lungo termine per  bunkeraggi di GNL nei porti della costa meridionale degli Stati Uniti.

Q-LNG, controllata per il 70% da Shane Guidry, CEO di Harvey Gulf International Marine e per il 30% dalla compagnia Harvey Gulf con sede a New Orleans, gestirà la prima nave a GNL a trazione articolata (articulated tug barge – ATB) degli Stati Uniti, che sarà costruita presso i cantieri  VT Halter Marine Inc. di Pascagoula, nello Stato del Mississippi, rispondendo ai requisiti del Codice internazionale per il trasporto gas (IGC).

La chiatta di circa 99 metri di lunghezza per 20 di larghezza sarà spinta da un rimorchiatore di 39 metri per 13; entrambi saranno sviluppati sulla base di una collaborazione tra VT Halter e Wärtsilä, che fornirà un’ampia gamma di attrezzature.

Le forniture di Wärtsilä per la chiatta comprendono il sistema di contenimento e controllo del carico, il sistema di gestione delle manutenzioni e degli inventari di bordo (Planned Maintenance System – PMS) e l’automazione a bordo. Per il rimorchiatore, le attrezzature di Wärtsilä includono tutti gli strumenti di navigazione sul ponte, di comunicazione e posizionamento dinamico, nonché i propulsori, PMS e automazione.

Harvey Gulf è un leader nello sviluppo dell’impiego del GNL come combustibile marino negli USA, avendo realizzato la prima nave di supporto offshore OSV Harvey Energy alimentata a LNG nel febbraio 2015, cui sono seguite altre tre unità, e per aver realizzato il primo terminal marino small scale di GNL negli Stati Uniti a Port Fourchon, in Louisiana.

Fonte: Harvey Gulf

Leggi orginale: //go.shr.lc/2jl6VXR