Primo retrofit GNL di una megaportacontainer

0

MAN Energy Solutions ha firmato un contratto per la conversione a GNL (a doppia alimentazione) di una nave portacontainer di 15.000 TEU di proprietà di Hapag-Lloyd, una delle più importanti compagnie di navigazione del mondo.

Il retrofit della mega portacontainer MV SAJIR, che è stata costruita nel 2015 e abitualmente naviga lungo la rotta tra Asia e Nord Europa attraverso il canale di Suez, rappresenta una prima assoluta a livello mondiale considerate le sue dimensioni (368 metri di lunghezza, 51 metri di larghezza e una stazza lorda di circa 150.000 tonnellate).  

L’operazione – programmata per il 2020 – sarà effettuata presso il cantiere cinese Hudong/HRDD (Huarun Dadong Dockyard Co. Ltd.) specializzato nella riparazione e conversione di grandi navi, dove si prevede il fermo di 90 giorni della nave in banchina e la sostituzione del motore esistente (un MAN B&W 9S90ME-C alimentato a olio combustibile pesante – HFO) con un motore MAN B&W ME-GI (Gas Injection) dual fuel, in grado di funzionare sia con GNL sia con HFO.

Il sistema di stoccaggio del gas, dotato di un serbatoio di 6.700 metri cubi (certificato da DNV GL), occuperà un’area equivalente a 350 container, comprese le tubazioni di collegamento con il motore. In particolare MAN Cryo installerà l’intero sistema a gas per rifornire sia il motore principale sia i motori ausiliari, che include un sistema di pompaggio ad alta pressione MAN (PVU) a 300 Bar.

Wayne Jones OBE – Direttore delle vendite e membro del comitato esecutivo di MAN Energy Solutions – ha dichiarato:

“Stiamo riscontrando da parte dell’industria navale un grande interesse per questo progetto, che è una eccellente vetrina per la conversione di una mega-portacontainer a GNL e i potenziali benefici per il mercato sono enormi. Con questo annuncio, MAN Energy Solutions è ancora una volta all’avanguardia della tecnologia con la nostra capacità di eseguire conversioni a GNL di motori sia a quattro tempi sia a due tempi.”

In relazione ai quattro tempi, Jones si riferiva  alla conversione nel 2017, per conto di Wessels Reederei, della nave portacontainer “Wes Amelie” di 1.036 TEU, originariamente dotata di un motore diesel MAN 8L48/60B, poi convertita alla doppia alimentazione a GNL con l’installazione di un’unità MAN 51/60DF, soddisfacendo i requisiti sulle emissioni Tier II e Tier III stabiliti dall’Organizzazione Marittima Internazionale (IMO).

Richard von Berlepsch, Managing Director Fleet Management di Hapag-Lloyd ha inoltre aggiunto:

“Con la conversione della SAJIR, saremo la prima compagnia di navigazione a equipaggiare una nave portacontainer di questa dimensione con la propulsione a GNL. Con tale progetto pilota senza precedenti, speriamo di prepararci meglio per il futuro e di spianare la strada al retrofit di grandi navi per utilizzare questo carburante alternativo.”

Fonte: MAN Energy Solution