Piano Gasum per espandere la rete GNL in Svezia e Norvegia

0

Gasum, la compagnia finlandese leader nel settore del gas, ha annunciato un piano per espandere la propria rete di stazioni di rifornimento di GNL in Svezia e Norvegia, a partire dal  2018.
Gasum ritiene che il GNL sia il carburante del futuro per il trasporto pesante e le nuove stazioni saranno ubicate in aree strategicamente rilevanti, al fine di accrescere il raggio operativo dei camion alimentati a GNL che già operano nei paesi scandinavi.

Negli ultimi dodici mesi la compagnia ha ampliato la rete di distribuzione del GNL in Finlandia, aprendo stazioni a Helsinki, Turku e Jyväskylä e, a fine novembre, a Vantaa e anche ultimando – attraverso la società controllata Skangas – il nuovo terminal d’importazione di GNL a Tornio, sul Golfo di Finlandia.

Gasum è attualmente il maggior produttore di biogas in Svezia e Finlandia e a fronte della crescente domanda proveniente dal segmento dei veicoli pesanti, la compagnia vede chiaramente la necessità d’ investire in ulteriori capacità di produzione e distribuzione, dal momento che il biogas e il gas naturale sono totalmente intercambiabili e possono essere miscelati secondo le necessità. Gasum svolge già attività di distribuzione di GNL ai settori dell’industria e della marina, in Norvegia e Svezia sempre attraverso la Skangas.

Riteniamo che i tempi siano giusti per l’espansione della nostra rete poiché la domanda dei clienti sta aumentando rapidamente, per rispondere ai limiti sempre più stringenti sulle emissioni imposti ai paesi e anche alla domanda dei consumatori, che richiedono prodotti e servizi sempre più sostenibili. Il gas naturale liquefatto (LNG) e il biogas liquefatto (LBG) offrono una grande opportunità per dare una risposta a tali richieste. Diversi regimi di sostegno governativo sono stati impostati per aumentare la disponibilità e la domanda di LNG e LBG nei paesi nordici, dove l’attuale posizionamento della compagnia consente a Gasum di integrare la nostra offerta nella catena del valore, fornendo sia LNG sia LBG direttamente ai clienti finali.”

Fonte: Gasum

Leggi originale: //go.shr.lc/2zP3xvP