Prima mondiale Hapag-Lloyd: conversione a GNL di maxi portacontainer

0

La compagnia marittima Hapag Lloyd di Amburgo ha firmato con la società cinese Hudong ZHONGHUA Shipbuilding (Group) Co Ltd. un contratto per convertire al GNL la sua nave maxi portacontainer Sajir da 15.000 TEU (unità convenzionale che equivale a un container di 20 piedi).

La trasformazione, che sarà effettuata presso il cantiere navale di Shanghai Huarun Dadong Dockyard Co. Ltd mediante la conversione dell’attuale motore alimentato a olio combustibile pesante a un motore dual fuel  (GNL/ LSFO), consentirà alla portacontainer di utilizzare come combustibile primario il gas naturale liquefatto (GNL) e come riserva l’olio combustibile a basso tenore di zolfo (LSFO).

Convertendo la Sajir, saremo la prima compagnia di navigazione al mondo a modernizzare una nave portacontainer di queste dimensioni con la propulsione a GNL“, ha affermato Richard von Berlepsch, Direttore della gestione della flotta di Hapag-Lloyd. “Portando avanti questo progetto pilota senza precedenti, speriamo di prepararci meglio per il futuro e spianare la strada all’installazione e utilizzazione di questo combustibile alternativo mediante il retrofitting delle nostre grandi navi “.

La “Sajir“, che è stata costruita nel 2014, è una delle 17 portacontainer della flotta di Hapag-Lloyd progettate originariamente per accogliere a posteriori anche il GNL (LNG ready). Il progetto, tra l’altro, vedrà il post-montaggio di un serbatoio di GNL di 6.000 metri cubi, che ridurrà la capacità di trasporto dei container di oltre 400 TEU. Con un costo complessivo di conversione stimato tra 20 – 25 milioni di dollari per nave e un pay- back di 7-10 anni, Hapag Lloyd ritiene che le navi non possano avere più di 8 o 9 anni di età.

Altre sue 16 navi gemelle sono state a suo tempo concepite tecnicamente per consentire tale trasformazione, che permetterà ad Hapag-Lloyd di ridurre l’impatto ambientale delle sue grandi navi, riducendo potenzialmente le emissioni di CO2 dal 15% al 30% e di biossido di zolfo e particolato di oltre il 90%. Con una flotta di 222 moderne navi portacontainer (incluse quelle in leasing e noleggiate) e una capacità totale di 1,6 milioni di TEU, Hapag-Lloyd è una delle maggiori compagnie di navigazione a livello mondiale, che conta circa 12.000 dipendenti e 394 uffici in 127 paesi.

Fonte: Hapag Lloyd