GNL di Repsol per traghetti ibridi norvegesi a Cartagena e Ferrol

0

La compagnia energetica spagnola Repsol ha effettuato negli scorsi giorni quattro operazioni di bunkeraggio di GNL presso i porti di Cartagena e Ferrol, rifornendo due nuovi traghetti della compagnia marittima norvegese Torghatten Nord AS, diretti in Norvegia dopo essere salpati dal cantiere di costruzione navale turco della Tersan Shipyard Inc.

La società ha dichiarato di aver fornito 215 metri cubi nel porto mediterraneo di Cartagena (Murcia) e 180 metri cubi nel porto settentrionale di Ferrol (Galizia) a entrambe le navi ibride: i traghetti passeggeri/Ro-Ro con motore a GNL e batterie Huftarøy e Samnøy (tutti DNV Class +1A1, 134 metri di lunghezza e 20 metri di larghezza).

L’operazione è stata gestita da Repsol e sviluppata in collaborazione con Enagás, Molgas e Reganosa, le autorità portuali di Cartagena e Ferrol e la società Redwise Maritime Services, che ha gestito il viaggio delle navi dal cantiere turco. Repsol ha aggiunto nella sua dichiarazione che negli ultimi cinque anni ha fornito circa 2.500 metri cubi di GNL a tredici diverse navi.

Una terza sorella (la nave Faerøy) è attualmente in costruzione presso Tersan per conto della  Torghatten Nord AS, che gestisce il trasporto pubblico marittimo con navi passeggeri e traghetti Express nelle contee norvegesi del Nordland e di Troms. Il contratto per la costruzione dei tre traghetti per auto e passeggeri alimentati a GNL e batterie era stato siglato dalle due compagnie alla fine di febbraio 2017.

I tre traghetti utilizzeranno motori alimentati a GNL della Rolls Royce, insieme ad altre due unità analoghe in costruzione ormai avanzata presso il cantiere navale VARD di Brevik in Norvegia, del Gruppo Fincantieri (QUI la notizia).

Lo scorso 5 dicembre 2018 Repsol, in collaborazione con l’Autorità Portuale e Enagás,  ha anche effettuato la più grande fornitura nota di GNL alla nave canadese Paul A. Desganés, nel porto di Cartagena, utilizzando undici autocisterne.

Fonte: LNG World News