Criotec per l’impianto di biometano liquido a Candiolo

0

Lo scorso 19 marzo la stretta di mano tra l’amministratore delegato del Gruppo Maganetti, Matteo Lorenzo De Campo ed i vertici della Cooperativa Speranza di Candiolo per la produzione di biometano liquido proveniente da deiezioni animali e residui della produzione agricola, grazie anche all’attività svolta dal CIB-Consorzio Italiano Biogas (approfondisci QUI).

A breve distanza dall’accordo, nel mese di maggio, la comunicazione che sarà Criotec Impianti Spa a occuparsi della progettazione, produzione e installazione dell’ impianto di purificazione e liquefazione di biogas proveniente da fermentazione anaerobica.

All’impianto che sarà installato presso la Cooperativa  Agricola  Speranza  di Candiolo (Torino) garantendo, a partire da ottobre 2019, una produzione annua di oltre 2.000  tonnellate di  biometano liquido, seguirà quello presso la Società Agricola Crioenergie di Ivano Andretta (Marcon, Venezia). Qui l’impianto garantirà una produzione di oltre 3.000  tonnellate annue di biocarburante, a partire dal mese di gennaio 2020.

Si tratta” spiega la Criotec in una nota “dei primi impianti prodotti ed installati in Italia con la tecnologia della  compressione del gas in un loop chiuso di azoto gassoso che, con l’ausilio di una turbina di espansione a 75.000 gir/min, generano le temperature (-160•C) necessarie per la liquefazione del metano precedentemente purificato“.

Questi impianti sono in grado di recuperare la CO2 presente per il 45% nel biogas; la CO2 ottenuta sarà purificata e potrà essere utilizzata per uso alimentare. Inoltre il biometano liquefatto prodotto da questi due impianti sarà utilizzato nell’autotrazione di mezzi pesanti riducendo notevolmente l’inquinamento atmosferico.

Fonte: CIB | Sole24ore