Al via in Giappone bunker e traghetti a GNL

17 Dic 2019 - ConferenzaGNL

Al via in Giappone bunker e traghetti a GNL

Il Giappone muove passi importanti verso lo sviluppo del GNL come combustibile marittimo, con un ambizioso piano di sviluppo e due significativi test di bunkeraggio nei porti di Nagoya e Kobe, svoltisi tra settembre e novembre scorsi,  ad opera della compagnia di trasporti Gruppo MOL (Mitsui O.S.K. Lines).

Il Gruppo ha già partecipato ad un primo bunkeraggio  di GNL del porto di Kobe, organizzato dal Kobe City Port e dall’Autorità portuale per il rifornimento del rimorchiatore GNL “Ishin”, di proprietà della stessa MOL e gestito dalla consociata Nihon-Tug-Boat Co. Il GNL utilizzato per il test è stato trasportato da un camion cisterna dall’impianto GNL di Himeji (distante circa 30 miglia) di Osaka Gas Co. con il metodo truck-to-ship.

MOL ha quindi testato il bunkeraggio dello stesso Ishin nel porto di Nagoya. Si è trattato anche in questo caso del primo trial di bunkeraggio GNL per la struttura portuale, e similmente al primo test il combustibile è stato trasportato via autocisterna dal terminal GNL di Toho Gas Chita, Midorihama. A margine del test, MOL e Toho Gas hanno dichiarato che intendono continuare a lavorare per ridurre l’impatto ambientale dell’industria marittima promuovendo l’uso del GNL per le navi del porto. 

Ishin è stato il primo rimorchiatore alimentato a GNL del Giappone occidentale, prodotto nel cantiere di Kanagawa e consegnato al porto di Kobe a fine febbraio 2019. Presenta una stazza lorda di 247 tonnellate, una lunghezza di 43,6 metri, una larghezza di 9,2 metri, un pescaggio di 3,15 metri e raggiunge una velocità di 16.4 nodi (18,9 miglia l’ora). È alimentato da due motori commerciali 6EY26DF dual-fuel prodotti da Yanmar e monta un serbatoio di GNL rimovibile sul ponte di poppa, allestimento che secondo MOL favorisce le operazioni di bunkeraggio, manutenzione ed ispezione.

Il rimorchiatore verrà utilizzato per scortare grandi navi nella baia di Osaka e nel mare interno di Seto, ma è stato commissionato anche con lo scopo di sviluppare competenze sulle operazioni di rimorchio alimentate a GNL e stimolare un sistema di approvvigionamento di GNL per le navi della baia.

Lo stesso Gruppo, le cui società aderenti stanno collaborando per promuovere l’adozione più ampia del GNL, ha ora in programma anche la costruzione dei primi due traghetti a GNL del Giappone. MOL prevede di ordinare le navi a Mitsubishi Shipbuil ding Co., che verranno noleggiate dalla società del gruppo Ferry Sunflower Limited. I traghetti saranno equipaggiati con motore a doppia alimentazione ad alte prestazioni, e percorreranno la rotta Osaka-Beppu tra fine 2022 e inizio 2023, in sostituzione delle navi attualmente in servizio.

Fonte:  MOL2 –  3
Tag:, , , , ,