Primi scali e bunker delle maxi portacontainer a GNL di CMA CGM

11 Feb 2021 - ConferenzaGNL

Primi scali e bunker delle maxi portacontainer a GNL di CMA CGM

Le prime tre portacontainer a GNL della francese CMA CGM hanno effettuato a fine 2020 e gennaio 2021 i primi scali e bunkeraggi di metano liquido nel Porto di Rotterdam, durante le normali operazioni di movimentazione dei loro carichi. Si tratta delle “ultra large containership” “Jacques Saadé” e “Champs Elysees” da 23.000 TEU, e la “Tenere”, prima da 15.000 TEU. La terza della serie maxi, la Louvre, è stata varata lo scorso 22 dicembre a Shangai, costruita nel cantieri di Jiangnan Shipyard.

Entro il 2022, CMA CGM prevede di avere nella sua flotta 26 navi alimentate a GNL, comprese le altre sette maxi large portacontainer da 23.000 e quelle da 15.000 TEU attualmente in costruzione sempre nei cantieri cinesi e sudcoreani. Le più piccole opereranno prevalentemente sulle rotte mediterranee con base di rifornimento Marsiglia e altre cinque unità simili dovrebbero essere consegnate alla società francese entro la fine del 2022.

I primi rifornimenti a Rotterdam sono stati effettuati dalla nave cisterna Gas Agility della Total, che ha un contratto decennale di rifornimento con CMA CGM che prevede circa 270.000 tonnellate di GNL all’anno a regime. La Gas Agility è attualmente la più grande nave bunker di GNL del mondo, con capacità di 18.600 metri cubi, pari alla capacità delle maxi portacontainer e che garantisce un’autonomia superiore a due mesi di navigazione.

La “Tenere” è stata consegnata nel settembre 2020 dal costruttore navale sudcoreano Hyundai Samho alla compagnia armatoriale Eastern Pacific Shipping di Singapore è in servizio sulla rotta Francia Asia Line (FAL 1) del gruppo CMA CGM che collega l’Asia con l’Europa. 

Fonte: CMA CGM

Tag:, , , ,