GNL di Gazprom sull’autostrada Mosca – San Pietroburgo

12 Ott 2018 - ConferenzaGNL

GNL di Gazprom sull’autostrada Mosca – San Pietroburgo

Con una cerimonia che ha avuto luogo il 30 settembre 2018 vicino a Okulovka, nella regione di Novgorod, Gazprom ha avviato l’inizio della costruzione della sua prima stazione di rifornimento di gas naturale liquefatto sulla nuova autostrada Mosca – San Pietroburgo (M11), che sarà utilizzata principalmente da camion pesanti alimentati con GNL.

All’evento hanno partecipato Vitaly Markelov, Vicepresidente del Comitato di gestione di Gazprom, Vyacheslav Petushenko, primo Vicepresidente del Consiglio di Amministrazione della società statale delle autostrade russe (Avtodor), Veronika Minina, Primo vice Governatore della regione di Novgorod e Mikhail Likhachev, Direttore Generale di Gazprom Gazomotornoye Toplivo.

Gazprom sta costruendo infrastrutture di rifornimento per veicoli a gas naturale (NGV) lungo l’autostrada M-11, che fa parte delle interconnessioni stradali internazionali Nord-Sud ed Europa – Cina, in collaborazione con Avtodor. In particolare, riguardo al GNL, sono previste in totale sei stazioni di rifornimento criogeniche.

Nell’ottobre 2017, Gazprom e Avtodor hanno firmato il piano d’azione per sviluppare l’infrastruttura di rifornimento del gas lungo le autostrade federali, sotto la responsabilità di Avtodor. Il traffico stradale previsto è stato stimato in circa 5.000 camion al giorno, tra cui quelli alimentati con GNL.

Più in generale, la rotta stradale internazionale tra Europa e Cina è un progetto infrastrutturale che coinvolge Russia, Kazakistan e Cina, lungo un tragitto di oltre 8.000 chilometri.

Gli sforzi per creare infrastrutture di rifornimento per il gas naturale liquido lungo tale percorso sono stati concordati nell’ambito della cooperazione tra le compagnie petrolifere Gazprom, CNPC e KazMunayGas, a seguito del Memorandum firmato il 5 ottobre 2017, in occasione del 7° International Gas Forum di San Pietroburgo.

Fonte: Gazprom

Tag:, , , , , , , ,