Gruppo Ham e GNL procedono spediti in Italia e Argentina

6 Feb 2015 - ConferenzaGNL

Buone nuove e obiettivi raggiunti per il gruppo Ham, composto da compagnie coinvolte a tutto tondo nel mondo del GNL, dal trasporto agli impianti di liquefazione.

Ham Italia ha annunciato  il raggiungimento dell’obiettivo di un’autobotte al giorno di gas liquefatto importato nel Paese, prevedendo di superarlo grazie ai nuovi impianti autotrazione ed industriali già in costruzione. Ham è infatti proprietaria di novanta autobotti per GNL e in passatto ha già utilizzato più di una autobotte contemporaneamente, fino a un massimo di sei.

In Argentina invece funziona a pieno regime l’impianto di liquefazione e caricamento di GNL realizzato dal Gruppo Ham. Con un investimento di 3,6 milioni di euro da parte della società proprietaria Buquebus, l’impianto è in grado di produrre fino a circa quaranta tonnellate di GNL al giorno, equivalenti a due autobotti, per il rifornimento navale. L’impianto rifornisce però anche di GNL per uso autotrazione, una novità che ha permesso l’avvio in Argentina dell’uso del metano liquido anche per i trasporti stradali.

La soluzione tecnica applicata, sette liquefattori con capacità produttiva di 500 Kg/h ciascuno e due serbatoi criogenici per lo stoccaggio da 200 m3, ha un costo energetico competitivo e potrebbe essereapplicata anche in Italia.

Qui sotto foto e video dell’apertura dell’impianto, per cortesia del Gruppo Ham.

 

 

20140920_184534

 

20140917_161055

 

20140917_161016

 

20140925_184108

 

 

 

 

 

 

 

Tag:, , , ,