20 Volvo FH a GNL per la tedesca REAX Transporte

0

In Germania, la società di spedizioni REAX Transporte GmbH ha ricevuto i primi sette camion Volvo alimentati a gas naturale liquefatto (GNL), a fronte di un ordinativo complessivo di 20 trattori stradali Volvo FH a GNL. Con tale importante ordine, REAX è il primo cliente in Germania a lanciare su larga scala la tecnologia Volvo a GNL.

Jens Bode, Direttore Regionale di Volvo Trucks per il Nord, accompagnato da Marko Studier, consulente per le vendite di Volvo Trucks a Rostock, nel consegnare le prime sette macchine a René e Alexander Bielesch, titolari di REAX Transporte GmbH, ha così commentato la cerimonia: “È il primo ordine importante in Germania per i nostri camion a GNL e siamo lieti che l’accordo sia stato concluso nel nord-est del paese“.

Sin dalla sua costituzione, REAX Transporte è stata cliente di Volvo Trucks a Rostock. Ogni tre anni l’azienda rinnova la propria flotta, e questa volta la compagnia ha deciso a favore dei camion a GNL. René Bielesch ha spiegato:  

Sia i fattori economici sia quelli ambientali hanno avuto un ruolo decisivo nel nostro acquisto. Non solo i camion a GNL sono meno inquinanti, ma anche il loro consumi specifici sono inferiori; per di più questi nuovi camion sono esentati dai pedaggi stradali fino al 2020.” 

Secondo J. Bode, un punto critico in Germania è rappresentato attualmente dal numero ancora limitato di stazioni di rifornimento di GNL nel paese:

Finora, ci sono solo poche stazioni di rifornimento in Germania, ad es. a Berlino, Amburgo e Ulm; tuttavia nuove stazioni di GNL dovrebbero essere aggiunte in tutto il paese, comprese quelle di Rostock, Brema e Osnabrück nella  Germania settentrionale.”

Per Bielesch, tuttavia, nel Nord e Nord-Est della Germania il reperimento del GNL ormai non dovrebbe costituire più un problema, data la possibilità di ricorrere al rifornimento di GNL a Berlino, a pochi chilometri dalla base operativa REAX di Vogelsdorf, e ad Amburgo.

I Volvo FH a GNL sono basati sulla tecnologia dei motori diesel che offre le stesse prestazioni, ma con circa il 20% in meno di emissioni di CO2 e fino al 100% nel caso d’impiego del BioGNL.

Il motore di Volvo utilizza il 90-95 percento di GNL per la propulsione e soltanto il 5-10 percento di diesel, per accendere la combustione del gas e, a seconda delle dimensioni del serbatoio, può consentire un raggio di operatività fino a 1.000 chilometri.

Fonte: Volvotrucks.de